Home   |   Informazioni Metadone    |   Dipendenza Metadone    |   Disintossicazione Metadone    |   Struttura   |   Gallery   |   Testimonianze   |   Contatti 
     
 
 

Novità!
Non hai tempo ora
di leggere il sito?

 

Preferisci Scrivere
invece di Chiamare ?

 
Lascia ora la tua email:
Ti contattiamo noi
in forma assolutamente privata
e Anonima!
 
Tuo Nome (*):
E-mail (*):
Telefono *:
 
Il problema riguarda:
Me stesso Un familiare Un amico
 
Se Vuoi, lascia qui un messaggio
 

*
 
 

Garanzia di serietà = la tua Email è sicura: da me NON riceverai mai spam
Nota: I campi con * sono obbligatori
 
Scalare il Metadone
 
 

Scalare il Metadone

 
     

Scalare il MetadoneOggi si sente spesso parlare di “scalare il metadone” o di “terapia a scalare” o di “scalaggio di metadone” per quanto riguarda la tossicodipendenza da eroina.
Il metadone è infatti ampiamente usato in tutto il mondo ed è, in Italia, tra i trattamenti più conosciuti per la dipendenza da eroina proposti dai vari Sert (Servizi Tossicodipendenze).
In teoria scopo di questo trattamento sarebbe quello, attraverso la somministrazione di metadone in dosaggi gradualmente ridotti fino alla completa sospensione, di eliminare i sintomi di astinenza da eroina e “disassuefare” la persona all’uso di questa droga.

Ma cosa vuol dire nella realtà pratica “scalare il metadone”?

Nella realtà pratica scalare il metadone vuol dire per la persona iniziare ad assumere questa droga (molto simile all’eroina) per un periodo di tempo che di fatto diventa indeterminato.
Se è già difficile pensare di uscire dalla dipendenza da una droga attraverso l’uso di un’altra droga (lo si può comprendere se si ripercorre la storia degli oppiacei, dall’oppio, alla morfina, all’eroina, al metadone), ciò diventa praticamente impossibile per un motivo principale: la persona tossicodipendente da eroina non perde la sua “voglia di droga”.

Per questo accade che, con le ricadute nell’uso di eroina, i tempi del trattamento con il  metadone si allungano, così come aumentano i dosaggi della sostanza, nel tentativo di “bloccare” la voglia di eroina. Il tossicodipendente da eroina allora avrà di fatto contratto anche una dipendenza puramente “fisica” dal metadone, con sintomi di astinenza che sono addirittura più prolungati nel tempo rispetto a quelli dell’eroina.

 

Scalare il metadone” fino quasi ad arrivare alla completa sospensione, può creare grossi problemi, in quanto giunta a dosaggi bassi la persona inizia a sperimentare gli effetti dell’astinenza da metadone. I disagi e il malessere fisico possono essere tali da indurre la persona a cercare nuovamente di assumere il metadone o ad una nuova ricaduta nell’uso di eroina, con il rischio di un’overdose fatale.

Il Metadone Causa una Forte Dipendenza.
Liberati dal Metadone e Ricomincia a Vivere!

 

         


Struttura del Centro

Vai alla Struttura

Gallery Fotografica

Vai alla Gallery

Video & Foto 3D

Vai al Video & Foto 3D